Tante “case ideali” con Leroy Merlin Italia e Yunus Social Business Centre

Posted on ott 21, 2015

Tante “case ideali” con Leroy Merlin Italia e Yunus Social Business Centre

Continua con successo l’iniziativa “La casa Ideale” promossa da Leroy Merlin Italia e  lo YUNUS Social Business Centre University of Florence in collaborazione con Fondazione Italiana Accenture.I progetti selezionati, presentati da organizzazioni non-profit, possono beneficiare dei prodotti di Leroy Merlin per la ristrutturazione o il miglioramento di strutture rivolte all’accoglienza.

In tutta Italia, in città come in piccoli paesi, da nord a sud i progetti vincitori  entrano in fase operativa. La varietà dei progetti supportati, e dei loro beneficiari, rendono “La Casa Ideale” una iniziativa che contribuisce ad aiutare le organizzazioni non-profit a rispondere alle diverse esigenze e criticità delle persone a rischio di esclusione sociale.

Al momento si contano 13 iniziative che vanno dall’accoglienza di giovani donne immigrate vittime di violenza all’aiuto per le famiglie dei bambini in ospedale alla costruzione di centri per disabili e ristrutturazioni per case famiglie e abitaizoni per nuclei famigliari in particolare disagio. I risparmi derivanti dall’utilizzo dei prodotti di Leroy Merlin messi a disposizione per le attività di miglioramento, costruzione e ristrutturazione andrà come aiuto alle famiglie attraverso buoni pasto, rimborso spese viaggio, trasporto in ambulanza per le famiglie indigenti, donazione di strumentazioni mediche così come sostegno psicolo o investimenti in corsi di formazione per dare autonomia alle persone in difficoltà.

Molte quindi le categorie che possono beneficiare di questo interessante progetto, che vuole essere un esempio di come si possa fare Responsabilità Sociale di Impresa creando situazioni win-win in cui l’impresa riesce a supportare le organizzazioni del non-profit in modo sostenibile e queste ultime possono reinvestire i risparmi in ulteriori aiuti concreti.

La Casa Ideale continua perciò a percorrere l’Italia contribuendo alla costruzione, anche materiale, di una società migliore.