Verso Est

Posted on apr 5, 2012

Verso Est

Incontro a Dhaka con il professor Yunus per condividere le attività svolte nell’ultimo anno e guardare ai progetti possibili nell’Europa dell’Est 

Ripercorrere le attività e le iniziative promosse dallo YSBCUF nel suo primo anno di vita e condividere le strategie di sviluppo e le direzioni da seguire nel prossimo futuro: sono stati questi gli obiettivi dell’incontro tra Enrico Testi, Direttore Relazioni Internazionali dello YSBCUF, e i responsabili dello Yunus Centre di Dhaka (in Bangladesh).

La visita del Direttore dello YSBCUF è stata anche l’occasione per illustrare al Professor Yunus il programma di Social Business City avviato a Pistoia, dove da poche settimane – anche grazie alla presenza di un ufficio dedicato – si lavora per promuovere i temi e le pratiche del Social Business.Per celebrare l’iniziativa intrapresa in questa città, prima in Italia, è prevista a breve una cerimonia ufficiale a cui sarà presente lo stesso professor Yunus, mentre è già in programma una nuova visita del dottor Testi a Dhaka, stavolta in occasione del Social Business Day che si festeggia il 28 giugno in tutto il mondo.

Lo scambio e l’aggiornamento continuo tra i soggetti e le realtà della rete internazionale del social business si dimostrano attività fondamentali per l’implementazione e il potenziamento di questo modello economico che assume forme e aspetti diversi sulla base dei contesti e degli attori coinvolti.

A questo proposito, un nuovo esempio di realizzazione di business sociale viene proprio dal Bangladesh dove grazie alla collaborazione tra BASF (azienda di prodotti chimici) e la Grameen Healthcare Trust (fondazione per la promozione del diritto alla salute) è nata la BASF Grameen Limited. La nuova joint venture si occuperà di produrre e commercializzare , tramite un nuovo stabilimento in Bangladesh, zanzariere impregnate di insetticida anti zanzara per prevenire la diffusione della malaria.

Altre possibilità concrete di social business infine, si stanno delineando in Europa, dove lo stesso YSBCUF sta lavorando per l’avvio di nuovi progetti nei Paesi dell’Est. Qui infatti è particolarmente alto il bisogno di coesione sociale così come è forte la necessità di adottare soluzioni sostenibili per lo sviluppo. La prossima visita del professor Yunus in Italia sarà un momento ulteriore per condividere le prospettive di questo orizzonte.