Pistoia, prima Social Business City in Italia

By 9 gennaio 2012News

Al via un programma triennale per la promozione dell’imprenditoria sociale sul territorio Pistoiese. Servizi di ricerca, formazione e assistenza tecnica per studenti, imprenditori e amministratori che vogliono investire in una ‘economia nuova’.

Grazie all’accordo di collaborazione firmato oggi tra lo Yunus Social Business Centre University of Florence (YSBCUF), la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e la Fondazione Un Raggio di Luce Onlus, Pistoia diventerà la prima Social Business City in Italia.

Il programma oggetto dell’accordo, per il quale è previsto uno stanziamento di oltre 300mila euro (necessari alla sua realizzazione e a supportare lo start up di tre imprese sociali), si compone di una serie di attività che consentiranno a cittadini, imprenditori e amministratori del territorio pistoiese di acquisire competenze specifiche sui temi del Social Business e di entrare in contatto con realtà internazionali che già si occupano di questi argomenti.

Con Social Business s’intende una tipologia di impresa che pur essendo economicamente sostenibile risponde a problematiche sociali e ambientali, dunque perseguendo finalità tipiche del Terzo Settore e degli attori pubblici. «In un contesto generale di crisi e di carenza di risorse finanziare, come quello che l’Italia sta attraversando – afferma Enrico Testi, direttore Relazioni Internazionali dello YSBCUF – l’imprenditoria sociale può svolgere una funzione determinante nello sviluppo dei territori e rappresentare un’alternativa concreta  al modello economico prevalente».

«Da tempo la nostra Fondazione – spiega il Professor Ivano Paci, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia – ha deciso di dedicare, all’interno della propria attività, spazi crescenti allo sviluppo e alla valorizzazione del terzo settore e della finanza sociale. Questa iniziativa si inserisce in tale linea di azione volta a creare una cultura e a favorire esperienze di impresa sociale che può rappresentare una delle risposte ai problemi creati dalla crisi che stiamo vivendo».

«Il progetto “Pistoia, prima Social Business City in Italia” – aggiunge Paolo Carrara, Presidente della Fondazione Un Raggio di Luce Onlus – si inserisce nella strategia portata avanti dalla nostra Fondazione che è quella di condividere progetti per un’economia di solidarietà responsabilizzando le persone e rendendole protagoniste del proprio futuro. Crediamo – precisa Carrara – che l’impresa sociale abbia un grande avvenire per risolvere alcuni problemi tipici della nostra società che lo Stato e gli enti pubblici non sono in grado o non hanno più la possibilità di risolvere».

Le attività incluse nel programma triennale prevedono: il coinvolgimento di oltre 500 studenti del territorio in percorsi formativi; borse di studio per studenti stranieri che potranno far conoscere e ‘importare’ in Italia la propria idea di social business; workshop per imprenditori e amministratori interessati a promuovere il modello dell’impresa sociale; assistenza tecnica e finanziaria per l’avvio di tre progetti di social business selezionati dai promotori del programma; servizi di mappatura del Terzo Settore per l’individuazione di forme di social business in cui coinvolgere le associazioni pistoiesi; eventi ed iniziative pubbliche rivolte alla cittadinanza.

L’accordo prevede inoltre la predisposizione di un ufficio e di personale dedicato, che saranno gestiti congiuntamente dallo Yunus Social Business Centre University of Florence e dalle due Fondazioni pistoiesi.

 

Per informazioni:

Yunus Social Business Centre University of Florence

Tel: 0574 602561 | Mail: info@sbflorence.org

Join the discussion 10 Comments